Governo

Struttura Politica

Politica, milizia e rapporti internazionali di San Marino

.

Dall’origine ai giorni nostri

Qual è l’ordinamento politico e amministrativo di San Marino?

Il Consiglio Grande e Generale e il Congresso di Stato

In origine, tutti i capifamiglia della Repubblica realizzavano una riunione per accordarsi dal punto di vista amministrativo. Questa riunione prendeva il nome di Arengo.
Con il tempo, l’Arengo delegò il suo potere al Consiglio Grande e Generale che tutt’oggi esercita il potere legislativo lasciando sempre e comunque la facoltà ai cittadini sammarinesi di presentare proposte di interesse pubblico al Consiglio Grande e Generale.

Quest’ultimo è composto da 60 membri eletti dai cittadini, ogni cinque anni, è ha la possibilità di:

  • approvare i bilanci
  • nominare i Capitani Reggenti
  • nominare i Capi di Stato e dell’Esecutivo che esercitano la loro funzione per 6 mesi

Il potere esecutivo è esercitato dal Congresso di Stato che è, di fatto, il governo sammarinese. Originariamente aveva solo una funzione consultiva ma dal 1945 è l’unico organo che detiene il potere esecutivo, amministrativo e politico.
Il Congresso di Stato è composto da un numero massimo di dieci segretari di Stato, che corrispondono ai ministri italiani, a ciascuno dei quali è affidato uno o più settori amministrativi di competenza.

La facciata del palazzo

Curiosità

Il territorio di San Marino è suddiviso in nove Castelli che corrispondono alle vecchie circoscrizioni parrocchiali della Repubblica. Tutt’oggi, ogni Castello è amministrato da una Giunta con a capo un Capitano che viene eletto ogni cinque anni.

La facciata del palazzo

Qual è l’ordinamento militare di San Marino?

Milizie e Polizia

Nonostante la Repubblica di San Marino sia conosciuta per la sua vocazione alla pace, dispone di Corpi Militari, alcuni dei quali volontari, che rappresentano l’indipendenza dello Stato. Vediamo quali sono:

  • La Compagnia Uniformata delle Milizie che partecipa alle cerimonie ufficiali e collabora al servizio d’ordine in particolari contingenze. Ne fanno parte anche i componenti della Banda Militare.
  • La Guardia del Consiglio Grande e Generale, detta anche Guardia Nobile, è uno speciale corpo di guardia dei Capitani Reggenti e del Consiglio Grande e Generale che partecipa alle cerimonie ufficiali e collabora al servizio d’ordine in occasione di particolari circostanze, soprattutto istituzionali.
  • La Guardia di Rocca che ha in dotazione le artiglierie e presta servizio al a Palazzo Pubblico e alle casermette di frontiera.
  • La Gendarmeria è il corpo di polizia che ha il compito di sorvegliare e tutelare l’ordine nel Paese.
  • II Corpo della Polizia Civile ha compiti di controllo, di tutela e di prevenzione in materia commerciale, turistica, annonaria e di circolazione stradale.
  • Il National Central Bureau – Interpol che ha il compito di favorire la cooperazione fra le Forze di Polizia sammarinesi e quelle degli altri paesi membri.
La facciata del palazzo

Curiosità

Nella Repubblica di San Marino non esiste il servizio militare obbligatorio ma tutti i cittadini dai 16 ai 55 anni possono essere arruolati, se necessario e in particolari contingenze, a difesa dello Stato.

La facciata del palazzo

Che tipo di relazioni internazionali intrattiene San Marino?

La Repubblica di San Marino, data la sua peculiare posizione geografica, coltiva – da sempre – ottimi rapporti con la Repubblica italiana e intrattiene relazioni diplomatiche e consolari con oltre settanta Stati europei ed extraeuropei.
San Marino è, inoltre, Stato membro di numerose Organizzazioni Internazionali tra cui:

  • l’Organizzazione delle Nazioni Unite;
  • l’UNESCO;
  • il Consiglio d’Europa; 
  • il Fondo Monetario Internazionale; 
  • la Corte Internazionale di Giustizia; 
  • l’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’Organizzazione Mondiale del Turismo.
     

Altre collaborazioni e relazioni ufficiali

Collabora con l’Unicef.
Collabora con l’Alto Commissariato per i Rifugiati. 
Intrattiene relazioni ufficiali con l’Unione Europea.
Partecipa alla Conferenza sulla Sicurezza e la Cooperazione in Europa.
Dal 10 maggio al 6 novembre 1990 e dal 15 novembre 2006 all’11 maggio 2007 San Marino ha ricoperto la presidenza semestrale del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa.

La facciata del palazzo