Cibo

Consorzio Vini Tipici di San Marino

Vi portiamo alla scoperta del Consorzio che riunisce i viticoltori della Repubblica di San Marino

   

La storia

La coltura della vite, a San Marino, risale al 400-700 d.C., periodo in cui la comunità abitante il Monte Titano inizia a dedicarsi all’agricoltura e alla pastorizia.
Più tardi, tra il 1300 e il 1600, le vigne e il lavoro dei viticoltori venne protetto da specifici articoli di legge che prevedevano pene pecuniarie a chiunque le danneggiasse e a tutti coloro che rivendevano il vino annaquato.
Nella seconda metà del 1800, Borgo Maggiore divenne il centro commerciale della Repubblica di San Marino accentrando intorno a sé la produzione e lo scambio merci. È proprio qui, infatti, che sono collocate grandi cantine e grotte, incastonate nelle viscere del Monte Titano, dove i vini acquisiscono un gradevole sapore di autenticità.

Si legge nel sito web ufficiale del Consorzio: “Il Consorzio Vini Tipici vanta attualmente oltre 300 Soci, in grado di conferire annualmente 14.000 quintali di uve, mentre la produzione totale è stimata in circa 20.000 quintali.”

I vitigni ammessi alla coltivazione nel territorio di San Marino sono: Biancale, Moscato, Ribolla, Canino, Cargarello e Sangiovese. Questi ultimi vedono l’introduzione sperimentale di: Chardonnay, Pinot Bianco e Nero, Pignoletto, Sauvignon, Fermentino, Ancelotta, Syrah e Cabernet Sauvignon. 

Il responsabile della produzione, Michele Margotti, precisa che “Il Consorzio Vini nasce, nel 1976, dalle ceneri della società vinicola del Titano fondata nel 1959 ed è costituito per il 60% dall’Eccellentissima Camera, 20% della Cantina Sociale Sammarinese e per il 20% dalla cantina Vini San Marino.”

Strada Serrabolino, 89 - 47893 Borgo Maggiore, San Marino
.
Contatti:

Vini e degustazione

Il Consorzio propone diverse tipologie di vini: bianchi, rossi, spumanti, frizzanti, vini dolci e passiti. “Tra questi - dice Margotti - offriamo dei vini più freschi e altri che affinano per diversi anni in botti di rovere.”
Per chi vuole andare oltre l’acquisto di una bottiglia di vino, c’è la possibilità di effettuare una visita alla cantina e una degustazione (con salumi e formaggi locali), preferibilmente se prenotate in anticipo.

La facciata del palazzo

Il messaggio da trasmettere 

Il Consorzio Vini Tipici, riunisce i viticoltori del territorio con il fine di trasmettere la passione e l’impegno che quotidianamente mettono nel loro lavoro per rendere i loro prodotti unici e riconoscibili.
Quello che vorremmo - dice il responsabile - è che la nostra piccola realtà varcasse i confini e che fossimo riconosciuti come produttori di vini adatti a tutte le occasioni.”

La facciata del palazzo

I servizi

Il Consorzio Vini Tipici di San Marino mette a disposizione i seguenti servizi: 

- vendita diretta
- visita alla cantina
- degustazione prodotti e vini tipici

Lingue parlate: Italiano, inglese e francese

Il Consorzio è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30; il sabato dalle 8.30 alle 12,30.

La facciata del palazzo

maps

.