Comunicati stampa

Scenari del '900

Scenari del '900 da Carrà a Fontana

Le prestigiose sedi Pinacoteca San Francesco e Museo di Stato della Rep. di San Marino ospiteranno da giovedì 30 aprile a venerdì 31 luglio, la grande mostra realizzata da Banca CIS e Scudo Investimenti SG in collaborazione con la Segreteria di Stato Turismo, la Segreteria di Stato Cultura e gli Istituti Culturali, Scenari del ‘900 da Carrà a Fontana - uno sguardo su due inedite collezioni d’arte, a cura di Beatrice Buscaroli.

Saranno esposte circa 70 opere a d’arte moderna e contemporanea provenienti dalla collezione del fondo comune di investimento Scudo Arte Moderna e dalla collezione di Stato della Repubblica di San Marino.

Divisa in cinque sezioni, - Tra segno e materia, Geometrie dello spazio, Nuove Iconografie, Tra mito e ricerca della forma e Tra natura e paesaggio, vedrà opere di Modigliani, Fontana, Carrà, Rosai, Campigli, Gentilini, Baj, Schifano, Music, Mondino, Cassinari, Morlotti, Boetti, Santomaso, Vedova, Busignani - Reffi, Rotella, Birolli, Tancredi, Dorazio, Castellani, Perilli, Accardi, Cucchi, Chia, Pizzi Cannella, Keith Haring - con un grande acrilico che ricorderà l’importante presenza del writer newyorkese in Italia - ed altri, per la prima volta presentate al pubblico in un’unica esposizione nei due più importanti spazi espositivi istituzionali della Repubblica.

La mostra, nata da una fruttuosa ed inedita sinergia pubblico e privato, è stata realizzata intessendo un dialogo tra due eccellenti collezioni del Novecento italiano, dalle genesi estremamente differenti: quella dello Stato, stratificata, costruita attraverso donazioni di artisti e di acquisti, e quella della Società Scudo Investimenti, d’origine privata, creata seguendo i criteri degli investimenti.

Il percorso espositivo vario ed articolato di Scenari del ‘900 è stato definito dalla curatrice: un processo “complesso e seducente”, “un’opera di montaggio, non dissimile da quella che compiono i registi nel momento in cui assemblano le scene di un racconto al fine di completare visivamente un copione, una sceneggiatura” “Un mondo dentro il mondo” che, secondo Krzysztof Pomian, persegue un solo scopo: offrirsi allo sguardo “ non esclusivamente quello del collezionista, né quello del presente ma “si presenta come tentativo di aggregare e di ordinare finalità e inclinazioni del gusto che si rivolgono al futuro: allo sguardo delle generazioni che verranno”.

La collaborazione profonda fra istituzioni pubbliche e collezioni private viene così manifestata quale espressione vitale e rilevante dalle Istituzioni, al fine di valorizzare quanto San Marino come sistema possa produrre in termini culturali e di offerta di iniziative valide

“Una mostra di spessore, che racconta, attraverso la poetica di diversi artisti, il Novecento – ha affermato il Segretario di Stato alla Cultura, Giuseppe Maria Morganti – che coglie un significato imperante: cambiare. La mostra sammarinese, mettendo insieme due patrimoni, uno pubblico e l’altro privato, quasi inesplorati e in molti casi inediti, rappresenta sicuramente un tassello per la conoscenza dell’espressione pittorica”.
Alle sue parole si affiancano quelle del Segretario di Stato per il Turismo, Teodoro Lonfernini che crede fortemente nell’organizzazione di mostre di tale livello e nel potenziamento delle attività in ambito artistico-culturale “Nella consapevolezza che proprio attraverso i circuiti dell’arte sia possibile garantire al Paese formule in grado di innalzarne il livello qualitativo e in grado di esportarne la grande tradizione di antica terra della libertà”.
“Il valore culturale della mostra sta proprio nel proporre un secolo di pittura di grande evoluzione ed anche di rottura con gli schemi consolidati, riportando a San Marino periodi artistici già declinati con le grandi biennali d’arte del passato nonché il riportare alla luce capolavori raramente esibiti” ricorda il Direttore Istituti Culturali, Paolo Rondelli che ha accolto all’interno degli spazi museali l’esposizione delle opere del Fondo di Scudo Arte Moderna.
"Il pensiero che la Collezione del Fondo Scudo Arte Moderna possa essere condivisa con la comunità e al contempo crei attrattiva e valore economico per il territorio non può che renderci orgogliosi. Dietro "Scenari del ‘900” c’è una delle possibili forme di collaborazione fra privati e istituzioni che sommano le proprie forze per iniziative di alto profilo culturale che possono rappresentare un motore per la crescita del Paese”, ha sottolineato Daniele Guidi, Amministratore Delegato di Banca CIS.

INFO UTILI:

Ingresso della mostra con biglietto unico per entrambe le sedi.
Intero: 5 euro
Ridotto: 3 euro per gruppi oltre 10 persone, studenti universitari e anziani over 65
Gratuito: per ragazzi fino ai 16 anni e addetti stampa


Museo Pinacoteca San Francesco
Via Basilicius, 33 / San Marino Città / Tel. 0549 885132

Museo di Stato (Palazzo Pergami Belluzzi)
Piazzetta del Titano, 1 / San Marino Città / Tel. 0549 883835








 


Ricerca Hotel

Meteo

  • dal 04/05/2018 al 06/05/2018

    San Marino Game Convention 2018
  • 17/05/2018

    Mille Miglia