Strutture pubbliche

Palazzo Pubblico

Il luogo nel quale si svolgono le cerimonie ufficiali della Repubblica di San Marino

La storia del Palazzo

Il Palazzo Pubblico di San Marino, noto anche come Palazzo del Governo, è il luogo nel quale si svolgono le cerimonie ufficiali della Repubblica di San Marino ed è sede dei principali organi istituzionali e amministrativi, quali i Capitani Reggenti, il Consiglio Grande e Generale, il Consiglio dei XII ed il Congresso di Stato.

Si trova nella capitale dello Stato, Città di San Marino, situata sul monte Titano.

L'edificio si erge dove un tempo sorgeva la Domus Magna Comunis, ossia il vecchio Palazzo, datato intorno alla fine del XIV secolo (1380-1392), che nonostante numerosi restauri, fu abbattuto verso la fine dell'Ottocento.
Il nuovo Palazzo Pubblico, noto anche come Palazzo del Governo, fu costruito tra gli anni 1884 e 1894 su progetto dell'architetto romano Francesco Azzurri, che lo disegnò nello stile severo e semplice dei palazzi comunali del Duecento e del Trecento. La prima pietra fu posata il 17 maggio 1884 mentre la solenne inaugurazione avvenne il 30 settembre 1894. 
Oratore della cerimonia fu Giosuè Carducci, che nell'occasione pronunciò il discorso "sulla libertà perpetua".

Per i lavori in pietra fu impiegata manodopera locale, sotto la direzione del capomastro Giuseppe Reffi mentre per le decorazioni, gli arredi e i manufatti furono scelti artigiani forestieri.
Il 30 settembre 1996 è stato ultimato l'intervento di restauro e ristrutturazione, diretto dall'architetto Gae Aulenti.

La facciata del Palazzo

La facciata del Palazzo Pubblico è sostenuta da tre arcate a sesto acuto ed è caratterizzata dalla presenza di tre grandi aperture e dalla torre dell'orologio.

Sulla superficie in pietra arenaria sono presenti gli stemmi di illustri casate italiane, mentre sopra le arcate del portico sono inseriti quelli degli ultimi quattro Castelli annessi al territorio dell'antica Repubblica ovvero Serravalle, Fiorentino, Faetano e Montegiardino.

Sulla destra della facciata si trova una statua in bronzo del fondatore della Repubblica, il Santo Marino, realizzata nel 1894 dallo scultore Giulio Tadolini. 
Sulla torre dell'orologio si trova invece un trittico in mosaico raffigurante i santi Leo, Agata e Marino. I merli della torre così come quelli del corpo principale sono di tipo guelfo. 
Al centro della facciata è presente il balcone dal quale, il 1º aprile e il 1º ottobre di ogni anno, vengono annunciati i nomi dei Capitani Reggenti eletti per il semestre. 
Sotto al portico si aprono tre grandi portoni di ingresso ed è presente un busto marmoreo, realizzato sempre da Giulio Tadolini, raffigurante l'architetto Francesco Azzurri.

Piazza della Libertà - 47890 Città di San Marino, San Marino
9.00-17.00. Chiuso il 25 dicembre e il 1° gennaio. Palazzo Pubblico potrebbe essere chiuso alle visite quando vi sono cerimonie ufficiali o riunioni del Parlamento.
Biglietto Intero € 4,50 Biglietto Ridotto: € 3,50
L'organizzatore informa che l'evento ha la possibilità di accesso per i disabili.
Contatti:

Il Cambio della Guardia

Il Nucleo Uniformato della Guardia di Rocca svolge servizio presso i Palazzi istituzionali e presta servizio d'onore a Palazzo Pubblico.
Durante i mesi estivi è possibile ammirare il suggestivo Cambio della Guardia.
Le Guardie di Rocca sono facilmente riconoscibili per la loro uniforme, con giacca a doppio petto di colore verde scuro ornata di cordelline bianche e rosse, pantaloni rossi con banda verde, copricapo kepì con pon-pon rosso e ghette bianche. L'alta uniforme comporta inoltre la vestizione di spalline dorate ed elmo di cuoio con piume di struzzo bianche e rosse.

La sala del Consiglio Grande e Generale

La sala del Consiglio Grande e Generale è destinata allo svolgimento dell'attività parlamentare della Repubblica. È circondata dai sessanta scranni dei consiglieri, realizzati su progetto di Gae Aulenti.

Sulla parete frontale è visibile la grande tempera raffigurante l'apparizione di San Marino al popolo realizzata da Emilio Retrosi nel 1894. Il Santo è rappresentato sulle prime rampe del monte Titano mentre dona ai sammarinesi il suo ideale di libertà e indipendenza. Alla destra del santo vi sono due Capitani Reggenti (di cui uno è Pietro Tonnini) mentre alla sinistra è raffigurato il popolo con gli stendardi delle corporazioni. È raffigurato un bimbo in fasce, Sady Serafini, il cittadino sammarinese che morirà sul Carso dopo essersi arruolato come volontario nell'Esercito Italiano durante la prima guerra mondiale.

Altre decorazioni della sala sono opera dei pittori senesi Pietro Lolli, Giuseppe Rossi e Carlo Merlini.

===============

maps

Palazzo Pubblico
Piazza della Libertà
47890 Città di San Marino
San Marino

Approfondimento