29 mar 2021

La Segreteria di Stato per il Turismo lancia “San Marino Wedding Organization”

Presentato il “centro di competenze” sul turismo matrimoniale

San Marino, 29 marzo 2021 - Lo sviluppo del turismo matrimoniale nella Repubblica di San Marino procede spedito e oggi, in video conferenza, il Segretario di Stato Federico Pedini Amati e il Direttore dell’Ufficio del Turismo Nicoletta Corbelli hanno presentato le idee alla base dell’iniziativa e i prossimi step del progetto, alla stampa, agli operatori interessati e ai portatori di interesse.
La selezione degli operatori e la formazione degli stessi è stata prevista come prima fase del progetto. Con la collaborazione di Regency srl sono stati individuati i soggetti per promuovere la costruzione e la realizzazione di una vera e propria filiera di operatori economici sammarinesi ai quali è già garantita una prima serie di lezioni che di fatto ha creato la prima community di soggetti interessati allo sviluppo del settore matrimoni a San Marino.
Ora si proseguirà con ulteriori moduli di formazione più specifici. L’idea è quella di posizionarsi su una fascia di mercato medio/alto. Il cronoprogramma proseguirà con la costruzione del percorso che porterà alla costituzione della San Marino Wedding Organization (SMWO), che rappresenterà quel “centro di competenze” previsto nel Piano Strategico per il Turismo e che, una volta attivato, dovrà svolgere il ruolo di soggetto coordinatore dell’offerta “wedding” per San Marino diventando un punto di collegamento fra il territorio e il mercato.
San Marino Wedding Organization, sempre con il supporto di Regency srl nascerà da un tavolo di confronto con i soggetti sia pubblici che privati, dovrà supportare gli sposi e contemporaneamente i wedding planner, anche internazionali, che sceglieranno San Marino come sede delle nozze, nel disbrigo delle pratiche burocratiche e nel contatto con la rete di operatori che la stessa svilupperà oltre a promuovere il settore wedding a San Marino. Le caratteristiche, il funzionamento, i compiti e la modalità di gestione della futura SMWO saranno oggetto di un iter normativo che verrà avviato a breve come previsto dall’art. 36 “Sviluppo prodotto turistico wedding” della Legge 23 dicembre 2020 n. 223.
La revisione normativa offrirà l’occasione per interrogarsi sulle criticità emerse sino ad oggi nell’ambito dell’organizzazione di matrimoni, soprattutto per stranieri, e di analizzare le attuali procedure al fine di individuare e superare eventuali ostacoli. Da questo punto di vista si lavora anche su matrimoni di fedi e culture diverse da quella cattolica. L’obiettivo è quello di rendere attrattiva San Marino quale destinazione “Wedding” anche verso soggetti stranieri per generare maggiori entrate a favore dello Stato e nuove ricadute economiche positive sugli operatori sammarinesi.
Al termine della fase formativa e normativa, a maggio 2021 verranno progettate invece le azioni di marketing per promuovere la San Marino Wedding Organization attraverso i più opportuni strumenti e con partnership internazionali che consentano il riconoscimento di San Marino come metà per il Wedding Tourism oltre alla partecipazione a fiere ed eventi di settore. La Segreteria di Stato si è detta consapevole dell’assenza di una location suggestiva coperta e proprio a questo riguardo verrà a breve offerta la possibilità di valorizzare, per le finalità di wedding, una location di grande pregio e prestigio che potrebbe nei prossimi anni divenire il luogo iconico dei matrimoni di alto livello a San Marino.

Scopri maggiori dettagli sul progetto