02 mar 2021

Informazioni utili relative a Covid-19

Decreto Legge 27 febbraio 2021 n. 46

Il Decreto Legge 27 febbraio 2021 n. 46 proroga gran parte delle disposizioni preventive per il contrasto alla diffusione dell'epidemia da Covid 19 nella Repubblica di San Marino previste dal Decreto Legge 14 gennaio 2021 n. 4 fino alle ore 23:59 del 22 Marzo 2021. Permangono in vigore il coprifuoco dalle 22.00 alle 5.00, l'apertura di bar e ristoranti consentita fino alle 18.00, con servizio asporto e delivery fino alle 22.00, l'apertura dei negozi non oltre le 20.00. 

Sono introdotte misure di rafforzamento, tra cui l’obbligo di mascherina sia all’aperto sia nei luoghi chiusi e disposizioni per l'ingresso a San Marino.

Per chi proviene da paesi diversi dall'Italia e da Città del Vaticano, o abbia soggiornato al di fuori di questi due paesi nei 14 giorni precedenti, l'ingresso a San Marino è consentito a fronte della presentazione:
a) di apposito certificato di avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2;
b) di apposito certificato che attesti la negatività al coronavirus, tramite sottoposizione a tampone molecolare non oltre 48 ore prima dell’ingresso e comunque in conformità ai protocolli sanitari in vigore nella Repubblica di San Marino.

Scarica qui il testo completo del Decreto Legge 26 febbraio 2021 n. 26

Scarica qui il testo completo del Decreto Legge 12 febbraio 2021 n. 22

Scarica qui il testo completo del Decreto Legge 14 gennaio 2021 n. 4

Scarica qui il testo completo del Decreto Legge 5 gennaio 2021 n. 1

Scarica qui il testo completo del Decreto Legge del 26 novembre 2020 n. 206

Scarica qui il testo completo del Decreto Legge del 17 dicembre 2020 n. 219

Altri documenti da scaricare

FAQ

Posso venire a San Marino?
Fatto salvo quanto previsto dall’articolo 6 del Decreto-Legge 26 febbraio 2021 n.26, gli spostamenti da e per la Repubblica di San Marino nelle regioni, provincie e comuni, in cui vigono misure restrittive di contenimento di un elevato rischio epidemiologico (c.d. zone rosse e arancioni), sono vietati salvo che per comprovate esigenze lavorative, motivi di salute ovvero situazioni di necessità tramite autocertificazione.
È ammessa la mobilità da e verso la Repubblica di San Marino nelle regioni, provincie e comuni limitrofi in cui vigono misure restrittive di contenimento del rischio epidemiologico c.d zone gialle.
Dalle ore 22 alle 5 del mattino seguente rimane in vigore il cosiddetto “coprifuoco”, pertanto in questi orari gli spostamenti, anche interni, sono consentiti solo ed esclusivamente se motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute tramite autocertificazione.

È necessaria l’autocertificazione per venire a San Marino?
Gli spostamenti da e per San Marino sono consentiti (con autocertificazione) per comprovate esigenze lavorative, motivi di salute ovvero situazioni di necessità. Rientrano tra le situazioni di necessità gli spostamenti transfrontalieri:
• Per raggiungere i figli minorenni presso l’altro genitore;
• Finalizzati allo svolgimento di attività sportiva agonistica autorizzata;
• Per la visita alle seconde case di proprietà;
• Per il ricongiungimento del coniuge/partner;
• Per l’acquisto di beni di prima necessità e/o per quelli non disponibili nel proprio luogo di residenza.

Quali sono le misure igienico-sanitarie a San Marino a seguito dell’emergenza Covid 19?
Durante la permanenza a San Marino dovranno essere rispettate le misure igienico-sanitarie seguenti valide per chiunque:
•    misurarsi quotidianamente la temperatura corporea e, nel caso sia superiore a 37,5°C contattare il proprio medico curante prima di uscire;
•    lavarsi spesso le mani. Tutti i locali pubblici, privati, posti di lavoro e luoghi di aggregazione hanno l’obbligo di mettere a disposizione degli operatori e dei fruitori soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
•    evitare contatti ravvicinati prolungati (privilegiare il mantenimento del distanziamento interpersonale di almeno un metro);
•    rispettare l’igiene respiratoria (starnutire o tossire in un fazzoletto o all’interno della piega del gomito evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
•    evitare di utilizzare in modo promiscuo di bottiglie, bicchieri, posate e similari, anche durante l’attività sportiva;
•    non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
•    sanitizzare frequentemente e approfonditamente le superfici, le aree e gli utensili comuni con disinfettanti a base di ipoclorito o alcol così come previsto nell’Allegato 2 del Decreto Legge n.108);
•    è fatto obbligo di indossare correttamente la mascherina, sia all’aperto sia nei luoghi chiusi, ad esclusione dei casi in cui si sia da soli o insieme al proprio nucleo di conviventi. Non sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina ed i soggetti che interagiscono con i predetti. Non è ammesso l’uso delle visiere-parafiato in plexiglass e delle mascherine in tessuto (articolo 2 comma 1 del Decreto Legge 27 febbraio 2021 n. 46);
•    igienizzare le mani ogniqualvolta si entri in contatto con oggetti che anche altre persone potrebbero maneggiare o aver maneggiato.

Posso soggiornare in una struttura ricettiva di San Marino?
Le strutture ricettive di San Marino sono aperte osservando tutte le misure di sicurezza e adottando tutti i presidi indicati dalla normativa sammarinese. Prenota qui

I ristoranti e i bar sono aperti?
Ogni locale aperto al pubblico ove è prevista la somministrazione di alimenti e bevande, ha l’obbligo di chiusura entro le ore 18.00 e di riapertura al pubblico non prima delle ore 05.00.
Restano sempre consentite le consegne a domicilio. Il servizio di asporto è consentito fino alle ore 22.00.
Nelle strutture ricettive la somministrazione di alimenti e bevande nelle sale adibite a ristorante è consentita esclusivamente alla clientela soggiornante fino alle ore 22.00. Dopo tale orario la somministrazione alla clientela soggiornante può avvenire solo nella modalità con servizio in camera. Nei locali aperti al pubblico ove è prevista la somministrazione di cibi e bevande possono essere serviti unicamente i clienti che trovano posto al tavolo all’interno o all’esterno dei locali in un numero massimo di quattro persone. È obbligatorio indossare la mascherina all’entrata, all’uscita e durante ogni spostamento interno. È fortemente raccomandato limitare la permanenza al tavolo al tempo strettamente necessario alla consumazione.

I musei, i cinema e teatri sono aperti?
Sono chiusi al pubblico i Musei Pubblici, i cinematografi, i centri sociali, la sale di lettura ed i Teatri.

Le chiese sono aperte?
Sono consentite le cerimonie religiose e i funerali nel rispetto dei presidi di sicurezza stabiliti con apposita delibera del Congresso di Stato in accordo con la Diocesi San Marino-Montefeltro. È garantito il servizio di sepoltura nel rispetto delle regole di distanziamento interpersonale e utilizzo dei presidi di protezione, nonché delle disposizioni indicate all’ingresso dei cimiteri.

I negozi sono aperti?
I negozi sono aperti nell’osservanza di tutte le misure di sicurezza e adottando tutti i presidi indicati dalla normativa sammarinese. Le attività commerciali al dettaglio hanno l’obbligo di chiusura al pubblico entro le ore 20.00.

Il servizio funivia è attivo?
Il servizio funivia è chiuso per manutenzione ordinaria fino al 21 Marzo 2021

Si può raggiungere San Marino in bus?
Il servizio Rimini – San Marino è attivo con numero di corse ridotto. Cliccare qui per gli orari provvisori validi dal 14/09/2020.

Come si viaggia in auto?
All’interno dell’auto è vietato occupare il posto a fianco del conducente, a meno che entrambi i viaggiatori indossino la mascherina chirurgica oppure appartengano allo stesso nucleo di conviventi. Sui sedili posteriori nel solo caso in cui i passeggeri non appartengano allo stesso nucleo di conviventi, al fine di rispettare le distanze di sicurezza, possono venire trasportati, distanziati il più possibile, 2 passeggeri qualora muniti di idonei dispositivi individuali di sicurezza. In mancanza di dispositivi può venire trasportato 1 solo passeggero che occupi il posto posteriore opposto al conducente.  Nelle vetture omologate per il trasporto di sei o più passeggeri, nel solo caso in cui questi ultimi non appartengano allo stesso nucleo di conviventi, devono essere replicati modelli che non prevedano la presenza di più di due passeggeri per ogni fila di sedili, fermo restando l’uso di mascherine.

È possibile organizzare conferenze o congressi?
Conferenze, congressi, meeting, convegni o similari sono vietati.

È possibile organizzare feste?
Sono vietati pranzi, cene e comunque ogni altra situazione similare che comporti il togliersi la mascherina all’interno dei domicili privati, tra persone non appartenenti allo stesso nucleo di conviventi, salvo esigenze di sostegno familiare o di ricongiungimento col coniuge/partner. Le forze dell’ordine sono autorizzate a verificare, anche su segnalazione, il rispetto di tale misura di contenimento.

È possibile praticare attività sportiva?
Non è consentita, ai minori di 14 anni, l’attività motoria e sportiva, in strutture sportive pubbliche e private.

NUMERI UTILI

Informazioni per turisti e lavoratori frontalieri
Centrale Operativa Interforze 0549 888888

Informazioni sanitarie
ISS 0549 994001 (attivo tutti i giorni dalle 8 alle 18)
www.iss.sm

Informazioni per assistenza ai sammarinesi nelle fasi di rientro dalle zone a rischio e di partenza verso le zone a rischio
Dipartimento Affari Esteri 0549 882337